Scuola in Siria

Una scuola ad Al Dana, Siria: portare il futuro in mezzo alla catastrofe.

Nel nord-est della Siria si sta consumando la crisi umanitaria più grave del nostro secolo. Da tempo la regione di Idlib è teatro di scontri, bombardamenti e rappresaglie e il numero di persone uccise, sfollate e rimaste senza futuro aumenta ogni giorno.

Nell'area di Al Dana

  565 campi profughi

  840.000 sfollati

  58% bambini


Durante il Covid-19 il 56% dei rifugiati ad Al Dana non ha accesso all'acqua e agli strumenti di prevenzione


Ma'an, centro educativo

Ad Al Dana, 40 chilometri a nord di Idlib, abbiamo aperto Ma’an - insieme in arabo -  una scuola per i bambini e le bambine dai 10 ai 14 anni. 
Accogliamo sia gli sfollati interni, siriani che hanno lasciato le loro città per scappare dalle bombe, che bambini della comunità locale, provata dalla guerra che imperversa da 9 anni. 

A Ma’an insegniamo l’inglese, l’arabo e la matematica, distribuiamo pacchi alimentari ed apriamo un luogo sicuro in città dove i nostri studenti possono tornare ad essere bambini. 
Bambini con i loro diritti, i loro sogni e l’opportunità di diventare grandi per cambiare il mondo ed insegnare la Pace. 

L'apertura di Ma'an

Incontra Abdulkafi, coordinatore del programma in Siria, per scoprire il dietro le quinte di un progetto di educazione in emergenza.

La scelta dell'edificio, la ristrutturazione e l'acquisto dell'arredamento, l'incontro con la comunità locale ed i bambini per promuovere le nostre attività.

Guarda il video e scopri la bellezza di Ma'an!


Icone realizzate da Mangsaabguru per Flaticon

Gallery